>WHR: l’ evento che non puoi permetterti di perdere!

>

Questa settimana vi segnalo un evento che si svolgerà a Roma dal 9 al 11 dicembre presso l’Hotel Capannelle: il WHR.
WHR è l’acronimo di  Web Hotel Revenue Seminar, evento formativo sul Revenue Management e Web Marketing turistico dedicato agli operatori del ricettivo alberghiero, ed in particolare a Hotel manager, Revenue manager e Web marketing manager.
Saranno tre le giornate organizzate in due aree “Main Hall” e “Advanced Session room”per aggiornarsi e riflettere sul Revenue e Web Hotel Management, sulle nuove realtà del mercato turistico e sulle competenze necessarie per far fronte alle sfide del decennio.
Il programma è ricco di contenuti e di relatori di elevato spessore ! non ti resta che iscriverti!
Qui la pagina ufficiale di Facebook!
Ringrazio gli organizzatori che permettono un ulteriore vetrina di visibilità per WTM , visto che saremo presenti all’evento romano, dopo le precedenti esperienze di BTO e Toscanalab di Arezzo. 
L’evento formativo è stato organizzato dall’omonima società Web Hotel Revenue, da FormazioneTurismo.com e da SicaniAsc.
Un ringraziamento pubblico e un saluto a Francesco
Ci vediamo a Roma? vi offrirò un caffè con molto piacere! 

>E’ tempo di nuovi calendari: il qr code tutto l’anno!

>

E’ domenica! mi aspetta l’impresa di leggermi i feed rss di un’intera settimana! inizio a leggere. Il caso vuole che uno dei primi feed, sia sul qr code! una delle mie “passioni”…
Non avevo voglia di condividerlo su Facebook, perchè tale iniziativa si merita una “superficie” più persistente!
Continuo a leggere i miei feed !
vi auguro buona domenica! 
ti potrebbero interessare: 

>Leggi e condividi il nuovo numero di WTM C-Magazine !!! [27 edizione]

>

E’ uscito il nuovo numero di WTM C-Magazine!!!!! corri subito a sfogliarlo!!! 
  • Un anno di WTM festeggiando con la nostra prima ricerca presentata al BTO [editoriale del nuovo coordinatore del WTM:  Lidia Marongiu
  • WWW CALABRIA: un “ponte” verso il futuro  di Giovanni Cerminara
  • Zoover Travel Lounge TweetUp #ztl di Robi Veltroni
  • Think Tank Umbria: “qualcosa” di buono si sta [s]muovendo di Alessio Carciofi
  • Agriturismi: pronto c’è posto? di Antonello Maresca
  • Sito turistico o sito per il turista? di Giovanni Cerminara
  • I 10 errori più comuni commessi dagli albergatori di Enrico Ferretti 
  • Disintermediare Intermediando? se ne parla al WHR di Fabrizio Todisco
  • Trends booking engine per le catene alberghiere di Arturo Salerno
  • Hotel del divertimento: un nuovo modo di concepire la tua vacanza di Alessio Carciofi
  • Google Hotpot: alla scoperta di questo sconosciuto di Salvatore Menale
  • 10 consigli su come puoi sfruttare Adwords a Natale di Danilo Pontone
  • Social Media Marketing: facile fare, difficile essere di Davide Basile per YDL[young digital lab]
Vorrei ricordare a tutti voi che tutti i membri [o meglio al 90%] del WTM C Magazine li potrete incontrare al WHR di Roma dal 9 al 11 dicembre!!!!  

p.s. le sorprese non finiscono qui…ora non ti resta che leggere il magazine….e se ti piace SHARE IT!!! E SE NON TI piace? ….condividi  ugualmente 😉 nel frattempo non ti dimenticare di scaricarlo….qui

>L’autenticità batte la celebrità: il caso Sicilia Fashion Village [NEWS]

>
La pittoresca cittadina di Agira adagiata sulle colline della Sicilia centrale, fino ad ora, era un luogo abbastanza sconosciuto, con modesti sforzi per attrarre turisti.

Questo, fino a quando un imprenditore  di moda ha deciso che i  residenti [ anziani ] fossero  i testimonial più giusti per promuovere [attraverso un video] l’apertura di un outlet “Sicilia Fashion Village“.

il risultato?
 un video che promuove il territorio in modo autentico e virale [a posteriori si usa virale e non all’inizio ;)]
Bellissima iniziativa!!!

>Think Tank Umbria: "qualcosa" di buono si sta [s]muovendo

>

Si è concluso sabato scorso,  il quinto seminario d’approfondimento tematico sul turismo, tenutosi dal 25 al 27 novembre presso Palazzo Vignola, nell’incantevole scenario della città di Todi.

Quest’anno il tema è stato “Qualità e turismo: rispondere oggi alle sfide di domani“, argomento discusso attraverso il format del Think Tank.

Sai cosa è il Think Tank?

Sono (serbatoi di pensiero) seminari interattivi che hanno l’obiettivo di individuare eventi non ancora venuti in essere e definire scenari futuri, il tutto, individuando quattro obiettivi:
  1. identificazione delle forze che influenzano il settore turismo
  2. stimare l’impatto e il timing delle forze al punto precedente
  3. creare metodi competitivi che si basino esclusivamente sull’analisi dei punti 1 e 2 
  4. individuare le nuove competenze di base che saranno necessarie per sviluppare i metodi competitivi 
La cosa interessante che i partecipanti vengono selezionati non solamente in qualità dei rappresentati del settore ma anche e soprattutto di altri settori [es comandante polizia municipale] ed organizzazioni che influenzano l’esperienza del viaggiatore, anche in modo “indiretto”.[La costellazione del valore di Normann].
Sabato sono stati presentati i lavori della due giorni [25 e 26 novembre] presieduti dal professore Sandro Formica,  docente della ”Florida International University. Gli scenari di riferimento iniziali sono:
  • socio-culturale
  • tecnologico
  • ecologico
Aspetto molto importante emerso dai gruppi di lavori è quello relativo alle PROFESSIONALITA’ .
Stanno emergendo nuovi profili professionali, nuove “figure” che devono essere “formate. Il prof ha più volte ribadito la parole “FORMAZIONE”: senza di essa non si andrà molto lontano.
  • Community manager : colui che risponde e interloquisce e implementa la community online, ma soprattutto ascolta il buzz intorno al brand di destinazione.
  • Fundraising manager: addetto al reperimento di “fondi”, 
  • Visual Manager: ha il compito di veicolare “l’immagine” dell’Umbria in Rete attraverso foto, video, ed icone.
  • Manager del territorio: unificare le caratteristiche e le molteplici offerte del territorio in un appetibile ”format” turistico

Qui sono sintetizzate gli obiettivi  strategici  emersi dai 6 gruppi di lavoro che hanno composto  il Think Tank….davvero interessanti 😉

Le idee emerse, vanno da un portale di destination management system, ad idee di mobilità alternativa e sostenibile, [pedane risparmio energetico], per poi passare al TravelMate [un approccio innovativo di scoperta del territorio: basandosi su tecnologia di  Augmented reality:  in Toscana è stata già sperimentata], ed infine  un canale YOUMBRIA : canale tematico di raccolta di eventi e comunicazione nell’omonimo canale You Tube.
Dalla due giorni sono emerse idee illuminati, sostenibili e lungimiranti, ora è il “momento” di passare dalla fase di ideazione a quella [critica] di realizzazione. 
Ho avuto il sensore, di un certo “attivismo” bottom up, di una “concreta” voglia di cambiare, di evolvere…si, di un vero e proprio switch off da una fase “medievale” a quella  “rinascimentale”.
ESEMPIO VIRTUOSO: TORRACA 

Qui sotto un esempio, illustrato dal prof Formica e dai suoi ragazzi [un complimento per entrambi], di come un’idea sostenibile e innovativa, possa beneficiare [in]direttamente sul turismo. 
La cittadina in questione è Torraca, comune di 1300 anime, nella provincia di Salerno, divenuto famoso a livello mondiale per essere  la prima cittadina “LED CITY”, dotandosi di un’impianto di illuminazione a LED. Questa scelta, ha scaturito un passaparola, che perfino testate come l’Economist hanno riportato la notizia, alimentando curiosità , ma sopratutto incrementando le visite turistiche.
Mi piace concludere con una frase simbolica,  dell’ assessore regionale al turismo, Fabrizio Bracco, che estrinseca il pensiero del think tank umbro,  ‘Il passato appartiene agli storici, oggi contano il futuro e le prospettive. Ben detto assessore!

Buon lavoro!

>La mia valigia esperienziale di BTO: un viaggio di emozioni, cultura e innovazione

>

Riprendo a scrivere, a qualche giorno dal mio ritorno dalla manifestazione che attendevo da un anno: BTO 2010.

Ci sarebbero molte cose da dire, molti riflessioni da lanciare, ma permettetemi di iniziare il post, ringraziando tutta la “macchina organizzativa” della manifestazione, che lavora “tutto l’anno” per regalarci questi momenti di “spessore” culturale ed informativo.
LE MIE IMPRESSIONI
Ho avuto la possibilità di sedere nelle due prime  file della main hall [file riservate al social media reporter (un saluto al coordinatore Robi Veltroni) ], e devo ammettere che ogniqualvolta dovevo lasciare la mia “postazione”, mi piaceva guardare il pubblico, la platea, che seguiva con molto interesse la manifestazione: come se avevano [abbiamo] sete di sapere, di conoscere, ed ogni parola, notizia, idea, alleggeriva il loro status iniziale. E’ stato davvero bello e demozionante cogliere questa particolarità!
Si perchè il BTO non è una fiera: ma è semplicemente questo [un saluto a Lidia Marongiu]!

Quello che segue è il mio bagaglio di esperienze che mi sono riportato a casa! 

IL PRIMO GIORNO
Parte subito alla grande con un’accorata proposta lanciata da #BTO e #WIRED : LA BANDA LARGA in Italia: “non abbiamo bisogno di un ponte sullo stretto ma di un’autostrada della Rete”.
L’ouverture è stata affidata a Monica Fabris : Viaggio in un decennio di cambiamenti. Un bellissimo escursus in chiave sociologica: il turismo non ha bisogno solo di numeri, ma di osservazioni di valori, solo osservando i valori potremo capire gli atteggiamenti.

IL NUOVO TURISTA 2.0

In una training Session, organizzata da  ZOES, sul turismo 3D, ho avuto modo di approfondire una bellissima realtà di inclusione sociale, LE MAT [vi consiglio di approfondire  l’argomento] : loro si definiscono imprenditori sociali: vi consiglio anche di guardare la loro presentazione in BTO: bellissima!

UNA REALTA’ DA CONOSCERE


SECONDO GIORNO

Il secondo giorno è in qualche modo, un giorno che mi vede “coinvolto”: il gruppo di cui faccio parte,   WEB TRAVEL MARKETING  ha presentato una ricerca, riscuotendo notevoli rumors dal titolo: DOPO IL VIAGGIO LOW COST, IL VIAGGIO NO COST? [ GUARDA QUI per approfondire]
Viaggio no cost

                                              
La nostra nuova coordinatrice Lidia Marongiu [un grosso in bocca al lupo per questa avventura] ci spiega il”valore” che sta dietro al concetto di viaggio no cost.

 

Volete sapere di più cosa è successo? guarda QUI !!! Avete a disposizione l’intera esperienza BTO, suddivisa per singolo speech nel punto preciso del video…[ottima trovata]
Se ti occorrono le presentazioni molto presto le puoi trovare qui
GRAZIE DI TUTTO! 

un saluto a Robert, Giancarlo, Rodolfo, Roberta, Mirko…..e gli altri 😉

molto presto vi racconterò di altre cose della BTO….”la storia del cecchino [miope]”

© 2010 Alessio Carciofi - Marketing Territoriale per il Turismo